Evento CIR di sabato 20 giugno 2020 - *VIDEO*: visita alla Riserva Naturale Regionale di Canale Monterano (RM)

Sabato 20 giugno 2020 il CIR organizza un’uscita esplorativa naturalistica tra soci e loro familiari/congiunti presso la Riserva Naturale Regionale di Canale Monterano (RM).

 

 

Nel corso della visita si osserverà in particolare la vita acquatica, con soste dedicate presso il Fiume Mignone in corrispondenza della radura della solfatara e presso altri rivi e pozze.

L’ambiente è particolarmente interessante e ricco: cammineremo insieme lungo le rive del ruscello Bicione dalle acque ferruginose e ricche di manganese che, pur rendendo l’acqua non limpidissima, regalano cromatismi rossi e bluastri. Faremo il nostro incontro con felci di varie specie, a ridosso della cascata di Diosilla, fino ad arrivare ad una radura ove è l’ingresso di una miniera abbandonata, che vedremo dall’esterno, e la prima solfatara.

Decideremo, eventualmente sul posto se andare direttamente al fiume Mignone oppure arrivarci salendo lo sperone tufaceo per visitare la città abbandonata di Canale Monterano e ridiscendendo dal lato opposto. Chi vorrà potrà seguire un itinerario o l’altro in completa autonomia.

Arriveremo quindi al fiume Mignone, guadandolo in un paio di punti, per giungere fino alla seconda solfatara ove sono presenti polle di fango ribollente e dove i variopinti gruccioni nidificano nei cunicoli scavati lungo le pareti in terra.

Qui dedicheremo il tempo dovuto per esplorare la vita acquatica nell’ansa più calma e profonda, risalendo parzialmente le rapide a monte.

Pranzeremo al sacco, godendoci la frescura del Mignone per poi tornare con calma ammirando il paesaggio ripariale, dove ontani neri, abbarbicati alle rocce della riva, espongono le loro tentacolari radici.

L’escursione non prevede quota di partecipazione ed è destinata ai soli soci CIR e relativi congiunti/familiari e si si intende svolta dai soci in piena e consapevole autonomia.

La giornata sarà così articolata:

  • ritrovo a Roma alle ore 08:30 oppure a Canale Monterano alle ore 09:45.
  • escursione a piedi con
    • visita alla cascata di Diosilla e itinerario nel bosco lungo il torrente Bicione
    • visita alla prima solfatara e alla miniera (dall’esterno)
    • raggiungimento del fiume Mignone e della seconda solfatara [con eventuale visita alla vecchia città abbandonata di Canale Monterano – con resti di acquedotto, fontana del Bernini, chiesa e convento di S. Bonaventura (famoso in quanto utilizzato come set per tanti film tra cui il noto “Il Marchese del Grillo”)]
    • pranzo al sacco
    • attività esplorative, di indagine naturalistica e/o di relax nella natura
    • ritorno al parcheggio
    • rientro a Roma previsto orientativamente per le ore 18:00

L’uscita richiede ai soci partecipanti l’applicazione delle misure vigenti per il contenimento del coronavirus e precisamente:

  • l’utilizzo dei mezzi propri per il raggiungimento del punto di partenza dell’escursione
  • il rispetto rigoroso della minima distanza interpersonale di sicurezza durante l’intera attività
  • l’utilizzo di una mascherina per eventuali situazioni in cui tale distanza dovesse essere impossibile da rispettare

È richiesto ai partecipanti di:

  • portare ed utilizzare una propria mascherina anti contagio nei casi in cui risulti necessario
  • portare eventuali igienizzanti per le mani
  • portare con sé almeno un litro e mezzo di acqua per ogni partecipante
  • rispettare la distanza minima interpersonale di 2 m

Si consiglia di portare con sé:

  • il necessario per il pranzo, in autonomia (non esiste possibilità di acquisto di acqua e di generi alimentari una volta giunti nel parco);
  • delle scarpe da escursione;
  • delle scarpe da scoglio/stivali/ o vecchie scarpe per l’effettuazione di guadi ed un piccolo asciugamano;
  • calzoni lunghi per la protezione delle gambe da rovi ed ortiche durante l’escursione;
  • protezione solare;
  • cappellini;
  • macchine fotografiche e/o telecamere stagne per l’effettuazione di riprese, anche subacquee;
  • eventuali medicinali, kit di pronto soccorso ed altro eventuale secondo quanto valutato dal partecipante a seconda dalle proprie necessità ed esigenze per l’intera giornata.

Si precisa che all’interno della Riserva naturale:

  • non è possibile accendere fuochi;
  • non è possibile catturare e raccogliere fauna o flora;
  • arrecare disturbo gli animali.

Tutte le suddette attività si intendono svolte in autonomia da parte dei partecipanti e non viene svolto alcun supporto come “guida” da parte del CIR.

I vari soci CIR a conoscenza dei luoghi si prestano, per chi non avesse con sé mappe o guide sui percorsi, ad indicare secondo le loro conoscenze i sentieri e le strade già pubblicate su e pubblicazioni già edite (cartacee o meno) o tabelloni del parco per raggiungere i luoghi di escursione e non svolgono alcuna funzione di guida.

Saranno i singoli partecipanti responsabili di loro stessi che valuteranno la possibilità di svolgimento dell’escursione tra pari, anche in funzione delle proprie condizioni psicofisiche, a cui si uniscono al solo fine di condividere con gli altri il proprio tempo libero e la passione per la natura.

Possibili percorsi :

itinerario n. 1 – senza visita alla citta abbandonata di canale Monterano: stimati c.ca 6 km (andata e ritorno). Difficoltà: facile. Dislivello: c.ca 100 m

 

itinerario n. 2 – con visita alla citta abbandonata di canale Monterano: stimati c.ca 6 km (andata e ritorno). Difficoltà: media. Dislivello: c.ca 250 m

 

È prevista in entrambi i percorsi l’effettuazione di due piccoli guadi non profondi (max livello stimato al ginocchio).

 

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie di profilazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.