La Tecnologia LED in Acquario (Parte-2)

{limageh}Valerio/LED/Guglielmo_09.jpg,Vasce LED sperimentale Guglielmo...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Andrea_9555.jpg,Vasce LED sperimentale Andrea...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Valerio_MiniCilindro-1.jpg,Il MiniCilindro a LED - sperimentazione di Valerio...,80{/limageh}

Dopo aver trattato alcuni aspetti fondamentali legati all'uso della tecnologia LED in acquario, nelle sue componenti più teoriche orientate all'analisi preventiva finalizzata all'individuazione della miglior soluzione adatta ai nostri scopi (leggi l'articolo introduttivo "La Tecnologia LED in Acquario" e l'articolo con l'approccio progettuale "La Tecnologia LED in Acquario (Parte-1)"- al quale vi rimandiamo per i necessari approfondimenti), seguitiamo a trattare l'argomento documentando le evoluzioni del "progetto di sperimentazione" condotto dal CIR, giunto ora nalla sua fase forse più interessante, certamente più pratica, dove si svilupperanno le componeti di progettazione operativa sino all'installazione dei LED nelle vasche, nonchè l'osservazione e la raccolta strutturata dei dati di riscontro.

Aggiornamento del 9-Feb-2011

 

{limageh}Valerio/LED/LED2_01_il_materiale.jpg,...,150{/limageh}

 

I LED scelti: conosciamoli meglio

Riepiloghiamo per comodità le tipologie di LED che abbiamo scelto ed acquistato per condurre la sperimentazione:

  1. Strip LED - Bianco Caldo (3800°K) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  2. Strip LED - Bianco Freddo (5000°K) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  3. Strip LED - Blu (470nm) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  4. Strip LED - Rosso (625nm) (Triplo clip - 60 LED/metro)
  5. Strip LED - Viola (390-400nm) (Triplo clip - 180 LED/metro)

Vediamo rapidamente le caratteristiche tecniche dichiarate dal fornitore che accomunano i citati LED:

  • Alimentazione: 12V DC (corrente continua)
  • Classe impermeabilità: IP68 (realizzata tramite isolamento delle strisce LED con tubo in silicone "silica gel")
  • Durata media: 50.000 ore
  • Angolo di illuminazione: 120° (dichiarato uniforme dal fornitore)
  • Peso: 10g al metro (0.5g ogni singolo segmento da 5cm)
  • Minimo raggio di curvatura: 10mm
  • Nessuna emissione di UV, IR
  • Temperatura di esercizio: circa 40°C
  • Luminosità regolabile variando la tensione

Abbiamo già ampliamente esporato molte di queste caratteristiche negli articoli precedenti; un cenno solo al "Minimo raggio di curvatura" che in virtù della grande flessibilità di queste strisce rappresenta il minimo raggio al quale la striscia può essere curvata senza che gli si arrechi dani strutturali.

 

Vediamo invece ora le caratteristiche specifiche di ognuna delle tipologie di LED sulla bgase dei parametri tecnici dichiarati dal fornitore:

 

{limagew}Valerio/LED/LED2_Strip-Bianco3800.jpg,LED Bianco 3800°K...,200{/limagew}

1) LED Bianco Caldo

  • Numero led: 180 al metro (3 clip su ogni punto LED, tre LED ogni segmento da 5cm)
  • Potenza elettrica: 14.4W al metro (0.72W per segmento da 5cm)
  • Assorbimento a 12V: 1.2A al metro (60mA per segmento da 5cm)
  • Efficienza luminosa: 600 Lumen al metro (30 lumen per segmento da 5cm)
  • Colore: bianco "solare" puro a 3800°K (coordinate cromatiche x,y = 0.42, 0.40)
  • Dimensioni (larghezza, spessore): 10x2.5mm
  • Adesivo 3M sul retro della striscia (a tutti gli effetti inutile perchè la striscia è collocata all'interno del "silica gel" di protezione)

 

{limagew}Valerio/LED/LED2_Strip-Bianco5000.jpg,LED Bianco 5000°K...,200{/limagew}

2) LED Bianco Freddo

  • Numero led: 180 al metro (3 clip su ogni punto LED, tre LED ogni segmento da 5cm)
  • Potenza elettrica: 14.4W al metro (0.72W per segmento da 5cm)
  • Assorbimento a 12V: 1.2A al metro (60mA per segmento da 5cm)
  • Efficienza luminosa: 840 Lumen al metro (42 lumen per segmento da 5cm)
  • Colore: bianco "lunare" puro a 5000°K (coordinate cromatiche x,y = 0.31, 0.32)
  • Dimensioni (larghezza, spessore): 10x2.5 mm

 

{limagew}Valerio/LED/LED2_Strip-Blu.jpg,LED Blu...,200{/limagew}

3) LED Blu

  • Numero led: 180 al metro (3 clip su ogni punto LED, tre LED ogni segmento da 5cm)
  • Potenza elettrica: 14W al metro (0,72W per segmento da 5cm)
  • Assorbimento a 12V: 1.2A al metro (60mA per segmento da 5cm)
  • Efficienza luminosa: 100 Lumen al metro (5 lumen per segmento da 5cm)
  • Colore: Blu puro (lunghezza d'onda dominante: 470nm)
  • Dimensioni (larghezza, spessore): 8x2.9 mm

 

{limagew}Valerio/LED/LED2_Strip-Rosso.jpg,LED Rosso...,200{/limagew}
4) LED Rosso

  • Numero led: 60 al metro (3 ogni segmento da 5cm)
  • Potenza elettrica: 4.8W al metro (0.24W per segmento da 5cm)
  • Assorbimento a 12V: 400mA al metro (20mA per segmento da 5cm)
  • Efficienza luminosa: 120 Lumen al metro (6 lumen per segmento da 5cm)
  • Colore: Rosso puro (lunghezza d'onda dominante: 625nm)
  • Dimensioni (larghezza, spessore): 8x2.9 mm
  • Adesivo 3M sul retro della striscia (a tutti gli effetti inutile perchè la striscia è collocata all'interno del "silica gel" di protezione)

 

{limagew}Valerio/LED/LED2_Strip-Viola.jpg,LED Viola...,200{/limagew}
5) LED Viola

  • Numero led: 180 al metro (3 clip su ogni punto LED, tre LED ogni segmento da 5cm)
  • Potenza elettrica: 14.4W al metro (0.72W per segmento da 5cm)
  • Assorbimento a 12V: 1.2A al metro (60mA per segmento da 5cm)
  • Efficienza luminosa: 40/60 Lumen al metro (2/3 lumen per segmento da 5cm)
  • Colore: Viola simil UV (non veri raggi UV a lunghezza d'onda inferiore a 300nm, ma luce violetta "notturna", lunghezza d'onda dominante: 390-400nm)
  • Dimensioni (altezza, larghezza): 8x2.4mm

 

 

Verifiche delle caratteristiche elettriche

 

I LED

Abbiamo voluto verificare alcune delle caratteristiche elettriche (di più immediara rilevazione) per confrontarne i risultati con i dati dichiarati dal fornitore;. In abbiamo misurato il valore della "corrente elettrica" che attraversa i LED (riproporzionalizzandola alla unità "Ampere/metro" lineare di striscia LED) e di conseguenza al valore rche ne consegue della "potenza elettrica" assorbita dai LED (Watt/metro) ovviamente alimentando i LED con la tensione elettrica del valore dichiarato dal fornitore: esattamente 12Vcc. (utilizzando gli alimentatori raccomandati dal fornitore).

Ovviamente come in tutte le misurazioni a campione di questo tipo ci aspettavamo una tolleranza ragionevole contenuta in +/- il 5%. Accettabile, ma qui saremmo già fuori dalla ragionevolezza, un valore comunque inferiore a +/- il 10%. Purtroppo quanto rilevato ci ha sorpreso non poco! In tabella una sintesi con il confronto tra i dati dichiarati e quelli rilevati!

{limagew}Valerio/LED/LED2_Tabella-Verifiche.jpg,Verifica dei parametri elettrici...,400{/limagew}

 

Nonostante la serietà dimostrata dal fornitore, dobbiamo registrare forti differenze sulla corrispondenza di quanto dichiarato!

Le difformità più rilevanti si rilevano sulle strisce LED Bianco caldo (da 3800°K) che rispetto ai 14,4W/mt dichiarati erogano appena 9 W/mt, con una perdita pari a ben il -37,5% (parliamo di oltre 5W/mt in meno). Decisamente fuori da ogni statistica!

Le strisce LED a luce Bianca Fredda (da 5000°K) invece erogano 12W/mt anzichè i 14,4 dichiarati, con una perdita appena del -16,7%; sempre troppo rispetto a livelli di tolleranza accettabili!

Poco rilevante invece sia in valore assoluto che in percentuale la riduzione della potenza elettrica rilevata sui LED Blu che anzichè erogare 14,4W/mt ne erogano solo 13,2 con un delta di 1,2W/mt pari al -8,3%.

Sorprendenti invece le performance dei LED Rossi che rispetto ai 4,8W/mt dichiarati ne assorbono invece 6,4W/mt con un incremento delle potenza elettrica di +1,6W/mt pari a +33,3%.

Anche i LED Viola, nonostante l'apparente ridotta luminosità (riscontrabile visivamente se confrontata con gli altri colori - riteniamo per via della lunghezza d'onda a ridosso del limite dello spettro visibile) erogano 7,4W/mt pari a circa il 6% in più rispetto ai 7W/mt dichiarati.

Di per se queste discordanze potrebbero essere un bene o un male in relazione a come cambia invece l'efficienza di questi LED in funzione delle diverse potenze elettriche in gioco. Ma a questo punto che certezza possiamo avere sulla corrispondenza degli altri dati, forse più subdoli perchè più difficilmente riscontrabili dall'utente finale?

Quasi a conferma delle perplessità iniziali quando, nella parte introduttiva dell'articolo, parlavamo della grande confusione che c'è nel mercato e nella mancanza di documentazione certa, stiamo cosntatando con mano quanto questa, anche quando sembra essere fornita con estremo rigore, possa valere ben poco!

Abbiamo richiesto spiegazioni al fornitore dei diversi valori rilevati. Ecco una sintesi delle spiegazioni che il fornitore ci ha prontamente inviato:


In merito ai diversi valori di potenza misurata, ne siamo al corrente e non è un "difetto". Le specifiche ufficiali, che parlano di 14,4W al metro, si riferiscono in realtà ad una specifica massima, tipicamente raggiunta alimentando i LED a 15V, che è il "massimo tecnico di sicurezza". La realtà dei consumi poi dipende dai led: quelli bianchi migliorano in resa, quindi consumano meno a parità di luce prodotta, viceversa quelli blu sono i meno efficienti e raggiungono il massimo teorico. Strani i valori, migliori del dichiarato, rilevati sui led rossi. Per quelli viola, siamo ampiamente nelle tolleranze.

I valori dell'assorbimento sono variabili perché, a differenti efficienze dei led, per raggiungere la luminosità richiesta possono servire impostazioni diverse. Per questo può la resa luminosa effettiva è quella dichiarata, sebbene gli assorbimenti poi siano soggetti all'efficienza, che dipende (in larga parte) dal colore e (in parte minore) da tolleranze durante la fabbricazione.

Per la striscia viola, effettivamente, una parte della luce è emessa nel "non visibile".

La luminosità dichiarata, quindi, è quella effettiva, ma per ottenerlo, a seconda dell'efficienza del led, viene "aggiustata" la potenza assorbita. Per questo la luminosità è quella richiesta mentre l'assorbimento può invece variare da colore a colore, e anche da lotto a lotto. La luminosità misurata è a 12V; i 15V sono il limite massimo di uso, che si impiega, tra l'altro, nei test di affidabilità.

Quindi confermiamo che a 12V i flussi luminosi sono quelli indicati, anche se l'assorbimento sarà tendenzialmente minore (e sempre più minor man mano che i led sono più efficienti).

Riguardo al nastro 3M presente nonostante il tubo di silicone, non è un problema, talvolta vengono mese nel silicone strisce che erano state fatte per uso da interni.


In sintesi, per le finalità implicite nella sperimentazione, in relazione ai diversi (inferiori) valori di potenza elettrica rilevati, stando a quanto esplicitato dal fornitore, le performance dei LED acquistati risultano addirittura superiori alle aspettative, con un miglioramento sotanzialmente di almeno uno degli indicatori utilizzati per l'analisi (I1 - lumen/watt) che corrisponde al parametro "efficianza luminosa" e ci dice quanta lumen di flusso luminoso riusciamo a produrre spendendo una potenza elettrica di 1 watt. Questo inciderà positivamente sui consumi, ma, forse, avrebbe richiesto il dimensionamento energetico con la scelta di alimentatori meno potenti.

Gli Alimentatori

Abbiamo acquistato vari pezzi di due modelli di alimentatore, entrambi di tipo swiching stabilizzati, uno totalmente impermeabilizzato IP68 da 12Vcc - 10W e l'altro 12Vcc - 18W

{limageh}Valerio/LED/LED2_Alimentatori.jpg,Gli alimentatori scelti...,120{/limageh}

Gli alimentatori hanno invece mantenuto le spettative dimostrando stabilità ed affidabilità anche in condizioni critiche come brevi cortocircuiti ecc.

La tensione di alimentazione erogara si mantiene costante a 12Volt (circa 12,2Vcc senza carico) con variazioni irrisorie al variare del carico che è stato portato in test sino a circa il 60% del valore massimo dichiarato. Vedi le immagini sulla misurazione di seguito riportate:

{limageh}Valerio/LED/LED2_12VcaricoNO.jpg, Rilevazione della Tensione erogata senza carico...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_12VcaricoSI.jpg,Rilevazione della Tensione erogata carico (60% del carico max)...,80{/limageh}

 

Questa prima fase di test sugli alimentatori è risultata decisamente soddisfacente!

 

 

Attività propedeutiche:

Tagli

Dove non espressamente indicato, il fornitore ci ha inviato, strisce contigue per medesima tipologia di LED. Questo è stato un vantaggio perchè ci ha consentito di organizzare le batterie di LED in strisce contigue per LED omogenei, senza dover fare giunture supplementari da dover poi anche impermeabilizzare.

Uno degli output del nostro "modello di progettazione" è stato il frazionamento dei tagli che sarebbero stati fati in relazione alle dimensioni di ogni vasca, al tipo di LED ed alle performance richieste in base al "profilo di utilizzo" (Full-LED, Light-LED, Integrative-LED, Blu-LED ecc. ecc.). Le strisce LED scelte consentono una segmentazione in frazioni da 5cm contenenti batterie di 3 LED in serie (a singolo o triplo clip).

 

{limageh}Valerio/LED/LED2_02_Pianificazione_tagli.jpg,Output del modello di progettazione - Pianificazione dei Tagli...,120{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_02_taglio.jpg, Tagliamo!,120{/limageh}

 

Seguendo la pianificazione dei dei tagli, tutte le strisce LED acquistate sono state segmentate secono necessità! Adatte allo scopo un paio di forbici da elettricista (ben affilate)!

 

Connessioni elettriche

 

{limageh}Valerio/LED/LED2_03_Pulitura_contatti.jpg,...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_04_Prestagnatura_Contatti.jpg,...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_05_Prestagnatura_Cavetti.jpg,...,100{/limageh}

 

Come di norma, si è proveduto a pulire in contatti. Infatti questi potrebbero essere coperti da un leggero strato di ossido o lacche protettive che interferiscono con le operazioni di saldatura. Dopo la pulizia (in effetti non necessaria in questo caso)si è provveduto a "prestagnare" tutti i contatti: i contati sguainati del cavetto elettrico e le 4 piazzole di contatto delle piste flessibili dove sono fissati i LED.

 

{limageh}Valerio/LED/LED2_06_Saldatura-negativo.jpg,...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_07_Saldatura-positivo.jpg,...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_08_Vista-Striscie.jpg,...,100{/limageh}

 

Come si vede dalle immagini i LED a triplo clip consentono una gestione indipendente di ognuna delle tre fonti luminose presenti nell'unità LED. Ogni segmento da 5cm è indipendente e contiene tre unità LED. Per i nostri scopi non è necessaria una gestione indipendente dei singoli clip, quindi i cavetti di alimentazione verranno connessi saldando il positivo sulla liena comune ed il negativo in modo da "ponticellare" tutti gli altri 3 contatti.

Questi 3 contatti sono identificati con R,G,B in quanto la base delle strisce è di tipo standard nativa per i sistemi a LED noti come "cambiacolore" dove ad ognuna delle tre clip corrisponde uno dei colori primari RGB. Pur essendo gli effetti di luce riproducibili con queste strisce assai suggestivi, non le abbiamo utilizzato in quanto assai più costose e non performanti dal punto di vista dell'efficienza luminosa! Del resto riteniamo le potenzialità offerte da questi LED cambiacolore RGB poco adatti alle esigenze specifiche dell'ecosistema di un acquario, a meno di non voler spendere veramente tanto sia per la sovrabbondanza di lumen necessari, sia per la tecnologia necessaria al controllo di questi LED!

Saldature "lucide" e "robuste" realizzate con un piccolo saldatore da 16W accessoriato con punta per microelettronica e stagno di buona qualità, sono state le chiavi vincenti per condurre al meglio un'operazione certamente semplice, ma che è fondamentale effettuare bene in relazione delle successive manipolazioni che subiranno le connessioni (impermeabilizzazione) e tutti gli anni che dovranno resistere in acquario, visto la lunga vita che ci si attende (mediamente tra i 12 ed i 18 anni - in funzione del numero di ore giornaliere di esercizio).

 

Impermeabilizzazioni

Gli elementi fondamentali per una buona impermeabilizzazione dei punti di connessione elettrica nonchè dell'estremità opposta aperta del tubo protettivo in silicone sono certamente del buon il silicone acetico trasparente (rigorosamente privo di sostanze antimuffa), della guaina termirestringente di sezione adeguata, nonchè tanta tanta attenzione!

{limageh}Valerio/LED/LED2_IP68-a.jpg,Vista dei LED nel tubo protettivo in silicone......,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_IP68-b.jpg,Vista del tubo protettivo in silicone...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_09_Guaina.jpg,Guaina termorestringente...,100{/limageh}

 

Pur essendo anche questa un'attività semplice deve essere condotta con estrema attenzione, non solo pe evitare possibili infiltrazioni all'interno del tubo protettivo, ma anche per rafforzare la resistenza meccanica delle connessioni.

{limageh}Valerio/LED/LED2_10_Saldature-OK.jpg,Particolare delle saldature...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_11_Saldature-OK.jpg,Particolare delle saldature...,100{/limageh}

 

Nelle immagini seguenti possimo seguire le fasi dell'operazione di impermeabilizzazione:

sul lato aperto dove si trova la connessione elettrica ad ogni segmento di striscia

{limageh}Valerio/LED/LED2_12_Preparazione-Guaina.jpg,Particolare della foratura della guaina termorestringente...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_13_Preparazione-Guaina.jpg,Particolare della guina tagliata e forata...,100{/limageh}

{limageh}Valerio/LED/LED2_14_Silicone.jpg,Particolare della applicazione del silicone...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_15_Silicone.jpg,Particolare della applicazione del silicone...,100{/limageh}

 

{limageh}Valerio/LED/LED2_16_Guaina.jpg,Termorestrizione della guaina...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_17_Guaina.jpg,Risultato delle termorestrizione della guaina...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_18_Guaina.jpg,Sigillatura finale...,100{/limageh}

 

e sul lato opposto, a chiusura del tubo gel.

 

{limageh}Valerio/LED/LED2_19_Fondello.jpg,Chiusura del fondello...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_20_Fondello.jpg,Chiusura del fondello...,100{/limageh}

 

Particolare attenzione alle congiunzioni sequenziali (elettricamente in parallelo) di uno o più segmenti dello stesso tipo di LED.

{limageh}Valerio/LED/LED2_21_Gomito.jpg,Gestione del gomito...,100{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_22_Gomito.jpg,Gestione del gomito...,100{/limageh}

 

 

Ed ecco il lavoro finito e le strisce LED pronte per essere consegnate ai rispettivi utilizzatori/sperimentatori:

 

{limageh}Valerio/LED/LED2_23_Pronti-1.jpg,Vista di insieme di un primo gruppo di LED pronti per essere installati nelle vasche... ...,166{/limageh}

{limageh}Valerio/LED/LED2_24_Pronti-2,Particolare di una breve segmento di striscia LED pronto per una piccola vasca...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/LED2_24_Pronti-3,Particolare di un set di segmenti di striscia LED pronti per una specifica vasca...,80{/limageh}

 

 


Il primo LEDsperimentator è stato Guglielmo.
Gugliemo ha provveduto autonomamente alla preparazione delle strisce LED, anche nelle prime delicate fasi di saldatura e impermeabilizzazione.
Ha attivato la sperimentazione su una vasca dalla forma classica a parallelepipedo (Mirage 43) di dimensioni 30x43x23cm (H, L, P) già avviata.
In questa vasca con piante, che sviluppava un volume netto di circa 23 lt, ha sostituendo l'illuminazione di serie basata su un tradizionale tubo T5 da 8 watt (18.000°K - 320 lm) con una batteria di LED progettata per fornire alla vasca ben 720 lumen (circa il doppio) pari a ben 31 lm/lt:
  1. 30 cm di Strip LED - Bianco Caldo (3800°K) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  2. 60 cm di Strip LED - Bianco Freddo (5000°K) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  3. 35 cm di Strip LED - Blu (470nm) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  4. 30 cm di Strip LED - Rosso (625nm) (Triplo clip - 60 LED/metro)

utilizzati per una configurzione "Light LED" e luce blu lunare in configurazione "Light", cioè, gestione totale semplificata dei LED tramite 2 timer e 2 alimentatori; ecco come Guglielmo ha impostato

  • Mattina: (1 ora) Bianco Caldo + Rosso (vedi la prima delle foto in basso)
  • Fotoperiodo: (9 ore) tutto acceso (vedi seconda foto)
  • Sera: (1 ora) Bianco Caldo + Rosso (come al mattino - vedi la prima delle foto in basso)

Ecco la sua vasca dopo il montaggio dei LED:

 

{limagew}Valerio/LED/Guglielmo_08.jpg, LED parzialmente accesi in configurazione crepuscolo...,250{/limagew}

{limagew}Valerio/LED/Guglielmo_09.jpg,LED al massimo fotoperiodo...,250{/limagew}

 



La seconda vasca a partire è stata quella di Andrea.

Andrea ha avviato la sperimentazione allestendo una una vasca Maribù dalla forma a parallelepipedo con vetro frontale panoramico di dimensioni 27x40x27cm (H, L, P). Questa vasca, che ospiterà anche delle piante, sviluppava un volume netto di quasi 22 lt. Nel coperchio era integrata una lampada PL da 11 watt (6.500°K - 600 lm) che nella sperimentazione è stata sostituita con una batteria di LED progettata per fornire alla vasca un flusso luminoso di ben 684 lumen (poco maggiore di quella sostituita) pari a ben 32 lm/lt:

  1. 30 cm di Strip LED - Bianco Caldo (3800°K) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  2. 60 cm di Strip LED - Bianco Freddo (5000°K) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  3. 30 cm di Strip LED - Blu (470nm) (Triplo clip - 180 LED/metro)

utilizzati per una configurzione "Full LED" e luce blu lunare in configurazione "Power", cioè, gestione totale semplificata dei LED tramite 3 timer e 3 alimentatori:

  • Luce calda (mattina)
  • Luce Calda+Luce Fredda (Fotoperiodo - opzionale l'integrazione con Luce Blu)
  • Luce calda (crepuscolo)
  • Luce Blu (Lunare - saturo)

Da progetto, la configurazione di questa batteria di LED non nasce come specificamente calibrata per la fotostimolazione dato che non è stata potenziata la componente fotostimolante (mancando il contributo aggiuntivo delli LED Rossi - 625nm).

 

Ecco la sua vasca dopo l'allestimento:

 

{limagew}Valerio/LED/Andrea_9555.jpg,...,250{/limagew}

 

Ecco una sintesi di alcune fasi del montaggio che verranno presto descritte in un articolo di dettaglio:

Prova dei LED:

{limageh}Valerio/LED/Andrea_9444.jpg,Test dei LED Bianchi 5000°K...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Andrea_9445.jpg,Test dei LED Bianchi 3800°K...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Andrea_9446.jpg,Test dei LED BLU...,80{/limageh}

Montaggio:

{limageh}Valerio/LED/Andrea_9459.jpg,Siliconaggio delle strisce su basetta di Poliondulina...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Andrea_9468.jpg,...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Andrea_9482.jpg,...,80{/limageh}{limageh}Valerio/LED/Andrea_9483.jpg,...,80{/limageh}

Test a secco:

{limageh}Valerio/LED/Andrea_9487.jpg,...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Andrea_9488.jpg,...,80{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Andrea_9490.jpg,...,80{/limageh}

 

 


 

La terza vasca a partire è stata quella di Valerio.

Più che una vasca è una scommessa. Trattasi di un cilindro di vetro dal diametro di 16cm ed alto 17cm che diopo l'allestimento sviluppa circa 2,1lt. Per avviarlo ho integrato in questo cilindro un piccolo filtro meccanico/biologico integrato in un alloggio nativo predisposto sul fondo (vedi figura) con tanto di pompa, spugne e materiale ceramico. Nel coperchio, realizzato ad hoc, ho inserito una mini batteria di LED che, secondo di dati di progettazione, forniscono un flusso luminoso di 78 lumen, pari a ben 28 lm/W.

  1. 5 cm di Strip LED - Bianco Caldo (3800°K) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  2. 5 cm di Strip LED - Bianco Freddo (5000°K) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  3. 5 cm di Strip LED - Blu (470nm) (Triplo clip - 180 LED/metro)
  4. 5 cm di Strip LED - Rosso (625nm) (Triplo clip - 60 LED/metro)

utilizzati in una configurzione "Light LED" e luce blu lunare in configurazione "Light", cioè, gestione totale semplificata dei LED tramite 2 timer e 2 alimentatori:

  • Luce Calda+Luce Fredda+Luce Rossa+Luce Blu (Fotoperiodo)
  • Luce Blu (Lunare e mix crepuscolo)

 

L'idea dalla quale sono partito era questa:

 

{limageh}Valerio/LED/Valerio_Schizzo_Cilindro.jpg,Schizzo del Minicilindro...,150{/limageh} {limageh}Valerio/LED/Valerio_Schema_Flussi.jpg,Schizzo dei flussi...,150{/limageh}

 

Ecco la vaschetta, appena avviata, in una versione iniziale (minimalista), che sarà oggetto di successive micro implementazioni, con altre piante (di adeguate caratteristiche) ed altri piccoli arredi:

 

{limagew}Valerio/LED/Valerio_MiniCilindro-1.jpg,Il MiniCilindro a LED appena avviato in versione minimale...,250{/limagew}

 

 

 

 

 

 

Seguite le successive evoluzioni del progetto...

By ValerioSub

CIR su Facebook

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie di profilazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.